new
 
 
 
 
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
.
cosa sono i raggi infrarossi a onda lunga?
sconti per acquisti multipli
esempio consumi:
camera 3x2 (mq.6) Classe C
pannello STD 400w 30x120x2.5
consumo 10 cent/ora considerando costo di acquisto energia elettrica a 0,25 €/kwh
(di notte costa meno)

Come possiamo fermare o perlomeno rallentare l’evolversi delle malattie? O meglio ancora, come possiamo far tornare indietro le lancette dell’orologio e realizzare una efficace prevenzione espellendo definitivamente dal nostro organismo le sostanze chimiche che causano le malattie?
La risposta sta nel sudore, ma ne’ una vecchia sauna ne’ un programma di sudorazione sarà abbastanza efficace; anzi, in realtà alcuni sistemi che favoriscono la sudorazione possono essere pericolosi.
Molte persone deboli e/o già malate, come p.e. i pazienti cardiaci, non sopportano le temperature estreme delle saune ordinarie. In realtà esse peggiorerebbero il loro stato di salute, aumentando la pressione sanguigna e le pulsazioni, provocando aritmie e mancanza di respirazione.
Chiaramente in questi casi il caldo è controindicato. È comunque ovviamente sensato non esporsi mai a temperature che ci fanno sentire a disagio. In nessun luogo della natura l’uomo si trova esposto alla temperatura di una sauna normale, normalmente superiore ai 90ºC.
Prendiamo in esame l’energia proveniente dal Sole, tra l’altro responsabile della fotosintesi, il processo grazie al quale le piante ottengono l’energia che le fa crescere e prosperare. L’energia solare è responsabile di tutta la vita (in quanto gli animali, noi compresi, devono mangiare piante o non esisterebbero).

Lo spettro di energia del sole si classifica a seconda della lunghezza delle sue onde.
Le più corte (e più dannose) dello spettro solare sono i raggi gamma. Pensate alle pistole a raggi gamma dei film di fantascienza che vaporizzano gli aggressori in un istante.
Subito dopo, in base alla loro lunghezza, vengono (e sono un po’ meno distruttivi) i raggi X (cancerogeni), e dopo di questi gli ultravioletti (che causano bruciature solari, danni alla cornea ed al cristallino e cancro alla pelle) ed ancora dopo la luce visibile, seguita dall’intero spettro di infrarossi e dalle onde radio.
Verso il limite estremo dello spettro di infrarossi si trovano i raggi più lunghi e maggiormente curativi: gli infrarossi lunghi di 4-14 micron.
Nello spettro degli infrarossi lunghi si trovano la maggior parte dei raggi sicuri, benefici e vitali per la nostra salute e cura. Sono questi i responsabili della fotosintesi, senza la quale come abbiamo detto non ci sarebbe vita.
In effetti, il nostro corpo emette energia infrarossa attraverso la pelle, tra i 3 ed i 50 micron, e la maggior parte di noi verso i 9 micron.
Questa scoperta è alla base dell’invenzione degli occhiali ad infrarossi che permettono alle forze armate di vedere il nemico di notte al buio.
Il nostro corpo assorbe circa il 93% delle onde infrarosse presenti, e questo è il fondamento che ci ha indotto ad utilizzare incubatrici ad infrarossi per il mantenimento in vita dei bimbi prematuri.
Le prime piastre radianti ad infrarossi in ceramica furono fatte in zirconio, che emette tra i 2 ed i 25 micron, con un terzo della sua emissione nell’ordine 2-5’6 micron onde ottenere una penetrazione più profonda, pari a 3.75 cm circa.
Brevettate nel 1965, si utilizzano molto in Giappone e da lì il loro impiego si è esteso agli Stati Uniti nel 1981. Si tratta infatti di un metodo più economico e più sicuro per riscaldare gli ambienti, e tra l’altro raddoppia la quantità di liquidi espulsi con la traspirazione e permette di usare una temperatura minore, più salutare e piacevole; per questo fu considerato l’impiego di apparati ad infrarosso lungo quali strumenti idonei per purificare e disintossicare l’organismo, anche se ovviamente su tale depurazione influiscono molti altri fattori: una buona e sana alimentazione, l’ambiente e le emozioni. che sono, evidentemente, componenti cruciali nella evoluzione della malattia e nella sua cura.
La lunghezza d’onda dell’infrarosso lungo possiede altre proprietà benefiche; fa diminuire rapidamente il livello di acido lattico (l’acido si accumula e causa dolore nei muscoli quando si fa troppo esercizio o si ha molto stress), stimola le endorfine c.d. ‘ormoni felici del cervello’ ed elimina numerosi organismi batteri e parassiti. Ed ancor più importante, penetra nei tessuti, disintossica le cellule facendo vibrare i canali ionici, riduce il gonfiore, migliora il flusso linfatico e la circolazione sanguigna ed attrae il calcio verso le membrane cellulari, dove è necessario che giunga per attuare una efficace cura.
L’infrarosso lungo diminuisce nel contempo il volume dei cumuli d’acqua, dando loro maggiore mobilità affinché attraversino meglio i tessuti cellulari. Cosi facendo quelle molecole d’acqua iperattiva o energizzate, durante il transito prima in entrata e poi in uscita, trascinano con sé le tossine che prima rimanevano immobili. I polmoni, l’orina, le feci, il latte materno ed il sudore sono i principali veicoli attraverso i quali il corpo si libera di queste sostanze tossiche. Ma il sudore è quello più efficiente ed importante, senza alcun dubbio.
E così come dimostrano gli studi della Clinica Mayo, gli infrarossi lunghi sono la maniera più sicura per provocare il sudore.
Alla luce di queste considerazioni non dovrebbe ora sorprendere il fatto che i misteriosi dolori articolari presenti nei veterani di guerra esposti all’”agente orange” scomparissero dopo cicli di sauna ad infrarossi lunghi, così come un’altra serie di sintomi dolorosi.
Schnare, della EPA ( Agenzia per la protezione dell’ ambiente) statunitense, ha dimostrato inoltre che la sauna a infrarosii ha anche la capacità di ridurre l’HCB (hexaclorobenzene) ed il PCB (bifenilo policlorato) nei lavoratori del settore elettrico: persino uomini costantemente esposti a tali agenti durante il lavoro hanno mantenuto bassi i loro carichi corporali. Questo è importante, perché significa che se il sostentamento di ciascuno dipende da un’occupazione che lo espone costantemente a questo tipo di sostanze inquinanti, persino in quel caso può tollerarle con sicurezza, liberandosi di queste più velocemente di quanto velocemente si accumulano.

Schnare ha pubblicato studi anche su altri tipi di lavoratori, consumatori di sostanze tossiche e/o vittime di ingestione accidentale delle medesime e su persone intossicate da diverse sostanze ambientali, rilevando che queste persone hanno avuto uno straordinario recupero attraverso la disintossicazione in sauna.

Alcuni scienziati della Tokio Medical and Dental University hanno spiegato in diversi studi in che modo la sauna infrarossa è da considerarsi assolutamente più efficace rispetto al semplice e notoriamente elevato calore della sauna normale. Ci sono molti dati su questo argomento che è rimasto stranamente ignorato per decenni quasi come fosse una cura segreta. Forse è giunto il momento di prendere il toro per le corna e liberarsi dalla causa che sta dietro al dolore: le tossine accumulate nel nostro organismo.

Il sudore è un meccanismo biologico, ma si deve sudare in modo sicuro ed adeguato affinché questo metodo di depurazione abbia successo. La sauna ad infrarossi è qualcosa che tutti noi fortunatamente possiamo utilizzare a vita, dato che il mondo non esaurirà mai le fonti di intossicazione. Dovrebbe essere lo strumento principale non solo del nostro programma anti-dolore, bensì anche del nostro programma anti-aging.
Riassumendo:
L’esperienza clinica di chi si dedica alla medicina integrata, cioè utilizza risorse ortodosse od eterodosse che non producano effetti nocivi, permette di osservare che: Le tossine sono dappertutto, nell’aria, nell’alimentazione e nell’acqua.
Le peggiori e più comuni cause tossiche di malattie che hanno distrutto vite drammaticamente sono stati i metalli pesanti, i pesticidi ed i derivati degli idrocarburi. L’organismo non possiede propri meccanismi per disintossicarsi o metabolizzare molte di queste sostanze chimiche sintetizzate dall’essere umano, e si può trovare facilmente travolto dalla combinazione dalle centinaia di sostanze quotidianamente presenti nella nostra aria, nei nostri alimenti e nella nostra acqua. Il risultato è che l’organismo cerca di proteggersi accumulando tali sostanze nei tessuti grassi ed in altri tessuti.
Queste sostanze chimiche bio-accumulate in zone meno dannose del nostro organismo lentamente migrano dai loro luoghi di accumulo verso il resto del nostro sistema corporeo, danneggiando i sistemi corporali e producendo quello che chiamiamo malattia cronica.
Queste sostanze chimiche accumulate nel corpo sono la causa principale di ogni malattia, inclusi dolore, cancro ed invecchiamento accelerato.
Fortunatamente la possibilità della loro eliminazione ci apre molte speranze nel trattamento delle malattie catalogate come incurabili.
Come commenta la Dottoressa Sherry Rogers: “non ho alcun dubbio sul fatto che la sauna a infrarossi è uno strumento che permette alla persona media di curare quadri cronici apparentemente irreversibili. È la cosa più simile di quanto ho visto in 35 anni di medicina alla agognata Fonte della Giovinezza. Il dolore cronico è semplicemente un sovraccarico di tossine non diagnosticato.
Una volta che tali tossine sono eliminate dal corpo, questo diventa sufficientemente sano da poter curare di nuovo sé stesso, così come ha previsto la natura. Ed il dolore cessa.”.

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non sono riferibili né a prescrizioni né a consigli medici ma sono state estratte da forum specifici